cara germania

“Cara Germania…” lettera semiseria dell’Italia per spiegare cosa sta succedendo

Cara Germania, so che non è colpa tua. Mi assumo tutte le responsabilità. Ma sono suscettibile e capricciosa. Ognuno ha i suoi difetti. Per esempio tu sei tutta d’un pezzo e non cedi mai di un millimetro. E se ne sono accorti gli altri. UK, egocentrico, ha cambiato comitiva. Gli amici Grecia, Spagna, Portogallo e Francia non se la passano bene e parlano male di … Continua a leggere “Cara Germania…” lettera semiseria dell’Italia per spiegare cosa sta succedendo

Germania e USA: il nuovo duopolio geopolitico dei prossimi anni?

Germania e USA: allo “scontro”. Siete pronti per la Kerneuropa?

Germania e USA: lo strappo. Gli analisti dicono che il G7 di Taormina non è servito a molto, se non per portare agli occhi del mondo la faglia Germania-USA. Nessun paese occidentale, dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, aveva osato opporsi agli Stati Uniti come la Germania negli ultimi tempi. Il paese teutonico, uscito distrutto e diviso dalla Conferenza di Yalta, ne ha fatta di … Continua a leggere Germania e USA: allo “scontro”. Siete pronti per la Kerneuropa?

esportazioni-italia

Perché vivere in Italia? Ecco quattro motivi (che ve la faranno amare)

Quante volte avete condiviso su Facebook o Twitter un grafico in cui il nostro Paese compare come “fanalino di coda”? Vi siete mai lamentati con frasi tipo: “Ma dai, siamo addirittura sotto al Burkina Faso e all’Armenia!”. Io sì, centinaia di volte.
Viaggiando all’estero vi siete dovuti sorbire i soliti stereotipi italici? “Mafiozo”, “pizza & mandolino”, “Bunga-bunga”, “mangia-spachetti”… adesso basta! Concentriamoci su quattro motivi che ci rendono speciali.

Continua a leggere “Perché vivere in Italia? Ecco quattro motivi (che ve la faranno amare)”

rino gaetano banca

Sei un artista mancato, un choosy cronico o solo un lavoratore? Scoprilo

Premessa: massimo rispetto per le passioni. Ognuno ha il diritto di provare a fare quello che ama, sia esso il calciatore o la ballerina della Scala.

Per decenni i genitori hanno indirizzato i propri figli verso carriere “sicure”. Il posto in banca, il negozio di famiglia, il concorso alla Regione… mi viene in mente il grandissimo Rino Gaetano, obbligato a lavorare in Poste dal padre, prima che emergesse il suo genio.

Oggi i genitori sono diventati più accondiscenti e i figli, però, tutti artisti. Vai con le iscrizioni di massa a scienze della comunicazione (facoltà rispettabile alla quale anche io mi ero preiscritto). Il punto è che non tutti possono fare tutto.
Continua a leggere “Sei un artista mancato, un choosy cronico o solo un lavoratore? Scoprilo”